Modelle italiane: intervista alla bergamasca Roberta Brevi

0
370
roberta brevi

Bentornati su Vivace Moda. Per il nostro nuovo appuntamento con le modelle e influencer italiane, oggi vogliamo intervistare la bellissima modella italiana Roberta Brevi da Bergamo. Vediamo cosa ha da dirci!

– Ciao Roberta, raccontaci di te
Mi chiamo Roberta Brevi, ho 46 anni sono nata e cresciuta in provincia di Bergamo dove abito tutt’ora. Lavoro in piscina come istruttrice di nuoto e quindi amo particolarmente i bambini. Sono una persona molto positiva, determinata e a volte insicura. Credo di avere un carattere molto forte dovuto soprattutto a tutto lo sport che ho praticato nella mia vita. Ho cominciato all’età di 6 anni a fare nuoto agonistico allenandomi tutti i giorni 5 ore e per 15 anni sono cresciuta con una disciplina quasi militaresca. Quando smisi a 21 anni decisi di buttarmi nell’equitazione data la mia passione per i cavalli sin da piccola, così mi sono detta perché non provare? Ho fatto gare di salto ostacoli con il mio cavallo personale per 10 anni ed infine ho praticato running per 5 anni solo per mantenermi in forma. Nel 2018 sono entrata per la prima volta in palestra e da allora è la mia passione principale. Sono orgogliosa di essere la persona che sono oggi, nonostante la vita mi abbia fatto cadere molte volte ma grazie alla mia forza e determinazione mi sono sempre rialzata più forte di prima.
– Fare body building: quanto è importante per te? Quante ore dedichi alla palestra?
Considero il bodybuilding come un secondo lavoro,mi alleno 10 ore alla settimana, e richiede molti sacrifici come tutti gli sport se fatti seriamente. Ho cominciato per gioco ed ora è diventato un vero e proprio stile di vita che mi porta a rinunciare spesso alla vita sociale a causa dell’ alimentazione molto rigida e dalla stanchezza fisica post allenamento. Ma ciò che mi fa stare meglio è riuscire a completare i miei workout anche se comportano delle rinunce.
– Cosa ti ha portato a posare per l’obiettivo di un fotografo? Cosa ti piace dell’esperienza dello shooting?
Un giorno mi contattò per caso su Instagram un fotografo, dicendomi che voleva realizzare un progetto in studio con scatti di genere fitness. Ero molto indecisa se accettare o meno perché per me era una esperienza totalmente nuova, che avrebbe messo alla prova la mia parte insicura. Alla fine ho accettato e da quel momento ho capito che posare era la terapia giusta per sconfiggere le mie paure, e da quel giorno ho scoperto un mondo nuovo.
Mi piace perché mi diverto sempre moltissimo, tutte le volte è come se scoprissi una parte nuova di me e infine ho sempre la fortuna di poter conoscere gente nuova e splendida.
– Quali sono i tipi di scatto nei quali ti rivedi di più o nei quali traspare maggiormente la tua personalità?
Come tipologia di scatti mi piace sperimentare tutto, dal fashion al glamour, boudoir, intimo o costume, street e nudo artistico. Ma il genere che amo di più e che forse mi rispecchia meglio è il glamour abbastanza aggressivo.
– Quali sono i tuoi obiettivi personali e professionali per il 2024?

Nel 2024 spero vivamente di crescere molto nel settore dello shooting, imparare tantissimo migliorandomi sempre di più per stare davanti all’obiettivo nel modo migliore possibile. E spero infine di essere accompagnata per tutto il 2024 da persone pronte a supportarmi e a darmi sempre nuovi stimoli.

Ringraziamo Roberta per la sua disponibilità e per l’intervista. Vi lasciamo ad alcuni suoi scatti: alla prossima da Vivace Moda!